I Pavoni del Malawi: il genere Aulonacara ( Regan 1922 )

I Ciclidi dell'Africa orientale:
per Africa Orientale va inteso il territorio occupato dall'Uganda, dal
Kenia e dalla Tanzania, stati confinanti con il lago Vittoria. Appartenente all'Africa orientale anche il territorio di quei paesi che confinano con il lago Malawi e che si trovano lungo la costa orientale del lago Tanganica; si tratta degli stati del Burundi,Zambia,Malawi e Mozambico.

Il lago Malawi:
si calcola che oggi sulla terra esistano circa mille specie di ciclidi delle quali però un buon centinaio non è ancora stato descritto scientificamente. Dal lago Malawi sono state finora descritte oltre duecento specie di Ciclidi raggruppate in 25 generi, ma il numero delle specie difuse in questo lago si suppone possano ammontare a oltre trecento.Il lago Malawi è lungo 600km con una largezza fino a 87km ed la profondità di 758m, visibilità 20m, valore ph 7.7-8.8,durezza totale dkh 4-6,durezza carbonatica kh 6-8, temperatura alla superfice 24-29, al fondo 22. Il suo habitat è costituito dal litorale roccioso e da un fondale ricoperto da sassi e ciotoli.

Aulonocara:
pochi ciclidi possono vantare una storia tassonomica più complessa e travagliata di quelli del genere Aulonacara, endemico del lago Malawi e istituito da Regan nel 1922. Basti pensare che fino a soli 10 anni fa questo genere comprendeva solo 4 specie oggi divenute ben 17, in maggior parte scoperte e descritte grazie anche alle importazioni fatte per il mercato acquariofilo. Il significativo nome inglese di Peacock Cichlids ( ciclidi pavone ) fa riferimento alla splendida livrea dei maschi, che come avviene nel resto dei ciclidi poligami africani contrasta nettamente con quella piuttosto anonima delle femmine. Il nome scientifico Aulonacara deriva invece dai caratteristici canali sensoriali allargati che attraversano le ossa del cranio e quelle infraorbitali ( dal greco Aulon=canale e Kara=testa ) la cui funzione è assimilabile a quella della linea laterale. Si tratta di tipici poligami da allevare in gruppi formati da un maschio e due - tre femmine. La riproduzione si svolge secondo le usuali modalità degli incubatori orali più evoluti del Malawi. La femmina raccoglie le uova a gruppi di 2-3 per volta e spesso la fecondazione avviene direttamente nella sua bocca.

Riproduzione:
questa specie si riproduce nel modo migliore in un acquario di comunità del tipo Malawi. Trattandosi di un incubatore orale altamente specializzato che durante le cure parentali forma una famiglia del tipo materno, i maschi sono continuamente pronti per la riproduzione. Appena una femmina si mostra pronta, l'attività del maschio aumenta notevolmente attraverso il tremolio del corpo ed un successivo guizzo davanti alla femmina.Quindi il maschio tenta di portarla nelle vicinanze del substrato prescelto per la riproduzione. Le uova vengono deposte sulla superfice orizzontale di un sasso liscio che si trovi in una grotta o che comunque sia protetto dall'alto.Alla temperatura di 26° dal momento della fecondazione delle uova fino a quello in cui i pesciolini possano nuotare perfettamente, trascorrono circa tre settimane. Durante questo periodo, la femmina che incuba le uova ha bisogno di un rifugio dove sia protetta da altri pesci.Solo a queste condizioni può rimanere nell'acquario di comunità. D'altra parte il catturare e il trasferire la femmina comportano sempre il pericolo che le larve o le uova vengano espulse dalla bocca. Per evitare inutili perdite, si dovrebbe catturare la femmina solo quando lo sviluppo delle larve sia presumibilmente terminato. Trasferendo in questo momento la femmina in una vasca dove sarà indisturbata, ben presto verranno liberati tutti gli avannotti. La cura della prole durerà ancora una settimana, al momento di lasciare la bocca materna gli avannotti hanno una lughezza di circa 10mm. Crescono rapidamente raggiungendo la maturità sessuale entro il primo anno di vita. In conclusione Aulonocare è un genere senz'altro raccomandabile al neofita. Certo la sua popolarità potrebbe essere maggiore se la conoscenza delle sue caratteristiche sara più diffusa tra gli appassionati.

Isidori Marco

Queste sono alcune delle foto scattate in negozio che rendono l'idea di cosa stiamo parlando.